Glossario

 a b c d e f g h i l m n o p q r s t u v 

 

CAPITALE ASSICURATO

È la somma di denaro dovuta al beneficiario di un’assicurazione sulla vita, in alternativa all’erogazione di una rendita, ad una data fissa (esistenza in vita dell’assicurato ad una certa epoca) o al verificarsi della morta dell’assicurato medesimo.

 

CAPITALE INVESTITO

Parte dell'importo versato che viene effettivamente investita dall'impresa di assicurazione in fondi interni ovvero OICR secondo combinazioni libere ovvero secondo combinazioni predefinite. Esso è determinato come differenza tra il capitale nominale e i costi di caricamento, nonché, ove presenti, gli altri costi applicati al momento del versamento.

 

CAPITALE MATURATO

Capitale che l'assicurato ha il diritto di ricevere alla data di scadenza del contratto ovvero alla data di riscatto prima della scadenza. Esso è determinato in base alla valorizzazione del capitale investito in corrispondenza delle suddette date.

 

CAPITALE NOMINALE

Premio versato per la sottoscrizione di fondi interni ovvero OICR secondo combinazioni libere ovvero secondo combinazioni predefinite al netto delle spese di emissione e dei costi delle coperture assicurative.

 

CAPITALIZZAZIONE DEI PROVENTI

Ammontare dei dividendi o dei profitti di un fondo che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli/quote ma che non sono stati ancora distribuiti.

 

CARENZA (PERIODO DI)

Periodo durante il quale le garanzie del contratto di assicurazione non sono efficaci. Qualora l'evento assicurato avvenga in tale periodo la società non corrisponderà la prestazione assicurata. Nel caso di unit-linked per prestazione assicurata si intende la maggiorazione caso morte.

 

CARICAMENTI

Parte del premio versato dal contraente destinata a coprire i costi commerciali e amministrativi dell’Impresa di assicurazione.

 

CATEGORIA

La categoria del fondo interno/OICR/linea/combinazione libera è un attributo dello stesso volto a fornire un'indicazione sintetica della sua politica di investimento.

 

CENTRAL BANK OF IRELAND (EX FINANCIAL REGULATOR)

Organo incaricato di vigilare sulla gestione tecnica, finanziaria e patrimoniale delle compagnie di assicurazione irlandesi.

 

CESSIONE, PEGNO E VINCOLO

Facoltà del contraente di cedere a terzi il contratto, di darlo in pegno o comunque di vincolare le somme assicurate. Tali atti divengono efficaci solo quando l’Impresa di assicurazione, a seguito di comunicazione scritta del contraente, ne fa annotazione sul contratto o su un'appendice dello stesso. In caso di pegno o vincolo, qualsiasi operazione che pregiudichi l'efficacia delle garanzie prestate richiede l'assenso scritto del creditore titolare del pegno o del vincolatario.

 

CLASSE

Articolazione di un fondo/OICR in relazione alla politica commissionale adottata e ad ulteriori caratteristiche distintive.

 

CLAUSOLA DI RIDUZIONE

Facoltà del contraente di conservare la qualità di soggetto assicurato per un capitale ridotto (valore di riduzione), pur sospendendo il pagamento dei premi. Il capitale si riduce in proporzione al rapporto tra i premi versati e i premi originariamente previsti, sulla base di apposite – eventuali – clausole contrattuali.

 

COMBINAZIONI LIBERE

Allocazione del capitale investito tra diversi fondi interni/OICR realizzata attraverso combinazioni libere degli stessi sulla base della scelta effettuata dal contraente.

 

COMBINAZIONI PREDEFINITE (C.D. LINEE DI INVESTIMENTO O LINEE)

Allocazione del capitale investito tra diversi fondi interni/OICR realizzata attraverso combinazioni predefinite degli stessi sulla base di una preselezione effettuata dall’Impresa di assicurazione.

 

COMMISSIONE DI GESTIONE

Compensi pagati all'impresa di assicurazione mediante addebito diretto sul patrimonio del/la fondo interno/OICR/linea/combinazione libera ovvero mediante cancellazione di quote per remunerare l'attività di gestione in senso stretto. Sono calcolati quotidianamente sul patrimonio netto del/la fondo interno/OICR/linea/combinazione libera e prelevati ad intervalli più ampi (mensili, trimestrali, ecc.). In genere, sono espresse su base annua.

 

COMMISSIONI DI INCENTIVO (O DI PERFORMANCE)

Commissioni riconosciute al gestore del/la fondo interno/OICR/linea/combinazione libera per aver raggiunto determinati obiettivi di rendimento in un certo periodo di tempo. In alternativa possono essere calcolate sull'incremento di valore della quota del/la fondo interno/OICR/linea/combinazione libera in un determinato intervallo temporale. Nei fondi interni/OICR/linee/combinazioni libere con gestione "a benchmark" sono tipicamente calcolate in termini percentuali sulla differenza tra il rendimento del/la fondo interno/OICR/linea/combinazione libera e quello del benchmark.

 

COMPOSIZIONE DEL FONDO

Informazione sulle attività di investimento del fondo relativamente alle principali tipologie di strumenti finanziari, alla valuta di denominazione, alle aree geografiche, ai mercati di riferimento e ad altri fattori rilevanti.

 

COMUNICAZIONE IN CASO DI PERDITE

Comunicazione che l’Impresa di assicurazione invia al contraente qualora il valore finanziario del contratto si riduca oltre una determinata percentuale rispetto ai premi investiti.

 

CONCLUSIONE DEL CONTRATTO

In Irlanda è il momento in cui la Società accetta la proposta ed investe il premio pagato dal contraente.

 

CONDIZIONI CONTRATTUALI (O DI POLIZZA)

Insieme delle clausole che disciplinano il contratto di assicurazione.

 

CONSOB

Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, organo istituito nel 1974 avente compiti e poteri di vigilanza sulle società di capitali e sul mercato di Borsa.

 

CONTRAENTE

Il soggetto, persona fisica o giuridica, che può anche coincidere con l'assicurato o il beneficiario, che stipula il contratto di assicurazione e si impegna al pagamento del premio. È titolare a tutti gli effetti del contratto.

 

CONTRATTO (DI ASSICURAZIONE SULLA VITA)

Contratto con il quale l'impresa di assicurazione, a fronte del pagamento del premio, si impegna a pagare la prestazione assicurata nella forma prevista dalle condizioni contrattuali, al verificarsi di un evento attinente alla vita dell'assicurato.

 

CONTROPARTE DEL CONTRATTO DERIVATO

Ente con cui l'impresa di assicurazione stipula contratti derivati.

 

CONTROVALORE DELLE QUOTE

Importo che si ottiene moltiplicando il numero delle quote attribuite al contratto per il loro valore unitario ad una certa data.

 

COPERTURA CASO MORTE

Garanzia che prevede il pagamento di un capitale al beneficiario qualora si verifichi la morte dell'assicurato. La polizza caso morte può essere temporanea, se il contratto prevede che il pagamento sia effettuato qualora il decesso dell'assicurato avvenga nel corso della durata del contratto; può essere a vita intera, se il pagamento del capitale avviene comunque alla morte dell'assicurato, indipendentemente dal momento nel quale essa si verifica.

 

COSTI DELLE COPERTURE ASSICURATIVE

Costi sostenuti a fronte delle coperture assicurative offerte dal contratto, calcolati sulla base del rischio assunto dall'assicuratore.

 

COSTI DI CARICAMENTO

Vedi “Caricamenti”.

 

COSTI DI EMISSIONE (O SPESE DI EMISSIONE)

Oneri costituiti da importi fissi assoluti a carico del contraente per l'emissione del contratto e delle eventuali quietanze di versamento successivo dei premi.

 

COSTI DI SWITCH

Oneri costituiti da importi fissi assoluti a carico del contraente per l'operazione di trasferimento delle quote detenute da un fondo interno ad un altro, secondo quanto stabilito dalle condizioni contrattuali.

 

COSTO PERCENTUALE MEDIO ANNUO

Indicatore sintetico che esprime di quanto si riduce ogni anno, per effetto dei costi prelevati dai premi ed eventualmente dalle risorse gestite dall'impresa di assicurazione, il potenziale tasso di rendimento della polizza rispetto a quello di un'ipotetica operazione non gravata da costi.
 
 a b c d e f g h i l m n o p q r s t u v